domenica 22 maggio 2011

Ma che ci faccio al raduno degli interisti di Settore?

All'inizio dovevo solo fare la parente: quella che accompagna lo sfegatato (nello specifico: il fidanzato) al raduno e poi lo lascia per andare a fare shopping al grido di "ci rivediamo alle sette...".
Ma, tra che io e Settore, a nostro modo, ci conosciamo dal 2003 (anche se allora nessuno dei due sapeva come si chiamava l'altro per davvero...) tra che ormai, circondata da un fidanzato e un figlio e svariati amici sfegatati nerazzurri, da milanista tiepida sono diventata un'interista onoraria anch'io, tra che - infine - c'era una bella aria da festa dell'oratorio con tanto di spuma nera, amici che si ritrovano o si conoscono attraverso i cartellini, e torte fatte in casa, alla fine ho deciso di rimanere. 
Con il risultato di: scoprire il sapore delle prugne di Nagatomo (lasciatemelo dire, un pelo inquietante perchè salatissime: ma mooolto salutari. Il loro nome vero però è  umeboshi), rivedere una compagna del liceo, fare amicizia con un po' di persone e scoprire che anche i preti hanno una fede calcistica.
Così, mi sono data agli scatti e ai filmati, manco dovessi fare la cronaca della giornata. E visto che ci sono, li metto qui.
Io però ho un grave problema: non essendo partita preparata a scrivere una cronaca, mi mancano nomi, date, particolari. Così scriverò un resoconto dove avrò bisogno della collaborazione di gente più seria e preparata di me. Chi c'è stato e può aggiungere i particolari, mi farà un gran piacere: basta aggiungere nei commenti quello che manca ed è segnato dai puntini e da un numero di riconoscimento...
________________________________________________________

Nella foto don Stefano, ...............(1) dei Salesiani, dà una mano a Settore - al secolo il giornalista Roberto Torti, ma i fan del blog lo sanno da poco tempo... - a "smaltire le torte portate dai partecipanti al raduno.







____________________________________________

 I partecipanti al raduno erano tenuti a portare i loro memorabilia dell'Inter: qui si vede quello di Lorenzo, premiato per originalità: la lattina dell'inter, prodotta per festeggiare lo scudetto dell'anno 1979/80 (grazie a pettinato più del capitano: cioè lui!!)...... (2)









__________________________________________________________


Chiacchere da oratorio tra partecipanti. Non ci si sentiva mai soli!










________________________________________________

Valerio, avvocato e maratoneta siciliano di origine laureato a Trento e al lavoro in uno studio a Milano: i fan di Settore lo conoscono bene, perchè è andato alla maratona di Londra "sponsorizzato dal blog". Più precisamente il 17 aprile 2011............ (3) (per queste precisazioni grazie a Valerio, che non si chiama Lorenzo...).
Qui il nostro è alle prese con le prugne di Nagatomo. Mi è sfuggito se alla fine le ha assaggiate.... (si, segnala Valerio, dopo aver letto il pezzo: ben 2. Eroico)





______________________________________________________

Qui la parte amarcord: la storia del blog raccontata dai video delle partite dell'Inter. Lacrime e ola, a seconda degli spezzoni...









__________________________________________________

 a raccontare tutto, oltre che Settore, c'è sul palco della sala (che in realtà, spiega don Stefano, è il "disotto della chiesa dei salesiani" cosa che rende il luogo straordinariamente fresco in una giornata straordinariamente calda...) anche Gigi Furini..... (4) volto noto agli interisti perchè spesso ospite a Telelombardia ..... (5) (grazie a I Have a dream, come per tutti i suggerimenti che troverete ancora in giro evidenziati in verde)







__________________________________________________

 Ricchi premi e cotillon per chi arriva da lontano: il premio in palio è, per ciascuno, una bottiglia personalizzata con i giocatori dell'Inter.
Qui Bandini... (6) da ..... (7) con la bottiglia che raffigura Il Drago Stankovic ........ (8).
I premi sono gentilmente offerti da un fan siciliano del blog, Emerenziano ..... (9) nobile viticoltore e cantiniere che, non potendo presenziare, ha spedito a Milano la preziosa cassa. Le etichette sono state opera di Quintilia (quanto alle etichette di Eto'o, Milito e Maicon) e Oldman, quanto a tutte le altre, (grazie, per tutte le informazioni evidenziate in arancione, a Emerenziano....)




________________________________________________

 Qui invece Flavio... (10) da Fiorano..... (11) con la bottiglia di Julio Cesar ..(12)












_____________________________________________________

 Bottiglia raffigurante Eto'o per Giorgio..... (13) da Pisa...(14)











_________________________________________________

 Ecco Marco (che ringrazio per i suggerimenti evidenziati in ocra) .....  (15) da Spilimbergo, con Giorgio.......(16) da Pisa, con la loro bottiglia.












___________________________________________________

 Ecco un Milito in bottiglia: tornerà in provincia di Udine Pordenone.











_________________________________________________

 Qui Torti e compagnia parlano della finale del Bernabeu: ma più ancora di goal,  parlano di biglietti farlocchi e compagnie viaggi tamarre... con loro Mauro, che gli amici del blog conoscono come  "Grattapassere" ..... (17) che ha condiviso l'esperienza,  e ha salvato con un sms Settore da una tragica visione della partita, nel bel mezzo della curva sbagliata.







___________________________________________________

Qui, qualche memorabilia presentato al raduno. Questa a fianco è una bandiera che ha la mia bella età: è del 1964.... l'ha portata Flavio (che ringrazio, per tutti i suggerimenti evidenziati in lillà)










_______________________________________________

 L'incontro chiude con la buffissima rassegna delle "migliori" chiavi di ricerca che hanno portato qualcuno degli ormai 50mila visitatori unici del blog, proprio nel blog di Settore.
A dire il vero, ne ho filmati molto di più, ma non so se e quando vedrete il video. Accontenatevi perciò di vedere uno dei più assurdi...







___________________________________________________

...e quello più "buffignorante": come la storpiatura del nome di noto cantante possa finire in un sito interista....
E con questo è tutto, spero possiate darmi una mano a riempire i puntini!

11 commenti:

  1. (4) = Furini
    (5) = spesso ospite a Telelombardia.
    (9) = emerenziano (questo il suo nick sul blog). Ma non credo sia lui il viticoltore; probabilmente è amico del viticoltore...
    (13) = Giorgio
    (14) = Pisa
    (16) = Giorgio
    (17) = Mauro, per gli amici del blog "Grattapassere".

    RispondiElimina
  2. pettinato più del capitano23 maggio 2011 10:39

    (2) 1979-'80 (anno 3° era Bersellini)

    RispondiElimina
  3. emerenziano cardasfera23 maggio 2011 11:47

    Scusate ragazzi, per la precisione:io sono sia il viticultore che cantiniere. Vorrei aggiungere (non so se Settore l'ha detto) che per quest'anno le etichette sono state opera di Quintilia (quanto alle etichette di Eto'o, Milito e Maicon) e Oldman, quanto a tutte le altre.

    RispondiElimina
  4. emerenziano cardasfera23 maggio 2011 12:29

    (8) =Il Drago Stankovic

    RispondiElimina
  5. emerenziano cardasfera23 maggio 2011 12:31

    (12) = Julio Cesar

    RispondiElimina
  6. emerenziano cardasfera23 maggio 2011 12:33

    (6)= Bandini

    RispondiElimina
  7. grazie siete efficentissimi! questa sera sistemo i puntini e aggiungo i credits... :-))))

    RispondiElimina
  8. 10) Flavio
    11) Sassuolo (ma preferirei Fiorano, il perchè ve lo spiego un'altra volta)

    12) l'ha già detto Emerenziano (che ovviamente sapeva...)

    Sono anche (purtroppo per l'età)con la bandiera del 64.

    RispondiElimina
  9. flavio!!! sei quello che è entrato e uscito con noi!!!
    pettinato più del capitano: ma ti chiami proprio così!!! confermo: è vero!
    emerenziano: è un nome o un nick? io comunque metto così. Settore delle tue bottiglie ha parlato ampiamente, ma io ero in modalità "parente", come spiegavo, e ho fatto un minestrone di dati sparsi...
    adesso vado a sistemare...

    RispondiElimina
  10. 15) Marco, però Splimbergo è in provincia di Pordenone, "de là de l'aghe" (delle acque, ossia il Tagliamento) anche se ci sentiamo più udinesi!

    RispondiElimina
  11. emerenziano cardasfera23 maggio 2011 22:56

    Io mio nome è Paolo Trento, come è scritto nelle bottiglie. Sono ormai dieci anni che le produco, rigorosamente gratis. Nel 2002 ne ho regalato un paio personalmente a Zanetti, che era venuto ad Agrigento con la moglie per una giornata di beneficienza organizzata con atri due amici (in quell'occasione raccogliemmo circa 10.000 euro).

    RispondiElimina